I Cuochi Siciliani a Congresso. Due giorni tra Catania e l’Etna

Curiositá - 26 Novembre 2015

Appuntamento alla 2^ edizione di Expo Food & Wine, con i concorsi culinarie un convegno. Poi visite nelle cantine dell’Etna e l’Assemblea Straordinaria

Si svolgerà tra Catania e l’Etna il 32° Congresso dell’Unione Regionale Cuochi Siciliani, l’organo ufficiale che riunisce tutte e nove le Associazioni Provinciali di toques e grembiuli dell’Isola. Da pochi mesi l’Unione è guidata dal neopresidente Domenico Privitera, ha già segnato un primato importante con duemila iscritti che la fanno la prima Unione d’Italia e l’appuntamento del Congresso regionale segna un passaggio importante tra passato e futuro.

Sarà un programma intenso, con la prima giornata del Congresso che si aprirà lunedì 30 novembre alle Ciminiere di Catania, in viale Africa, in occasione della 2^ edizione di Expo Food & Wine, il Salone internazionale del buon cibo e del buon vino, dove i Cuochi Siciliani saranno tra i protagonisti più prestigiosi, assieme ai partners ufficiali come, tra gli altri, la Federazione Italiana Cuochi e l’Associazione Provinciale Cuochi Etnei. Gli appuntamenti di lunedì inizieranno alle ore 10,00, nel padiglione F1, con il concorso regionale “Giovane Chef emergente 2015”. Alle ore 13,30 previsto un “Pasta Party”, mentre alle ore 15,00 inizieranno i lavori veri e propri del Congresso, con il convegno sul tema: “I Cuochi: la ricetta del turismo”. Numerosi e di spessore gli interventi previsti, con l’apertura dell’incontro affidata al presidente nazionale della Federazione Italiana Cuochi, Rocco Pozzulo, che ha confermato la sua presenza ad Expo Food & Wine, e naturalmente al presidente dell’Unione Regionale Cuochi Siciliani, Domenico Privitera. Con loro, interverrà Alessandra Ambra, amministratrice di Sief Italia e organizzatrice del Salone alle Ciminiere. Ad intervenire al convegno, moderato dal giornalista Antonio Iacona, saranno inoltre Federico Anzelotti, presidente nazionale Con.Pa.It. (Confederazione Pasticceri Italiani), Nico Torrisi, vicepresidente nazionale Federalberghi, il critico gastronomico de Il Giorno – QN online, Marco Mangiarotti, le dirigenti scolastiche degli istituti alberghieri “Karol Wojtyla” di Catania, Daniela Di Piazza, “Giovanni Falcone” di Giarre, Monica Insanguine, e “Rocco Chinnici” di Nicolosi, Anna Maria Mondati.

I Cuochi Siciliani si sposteranno poi dalle Ciminiere di Catania all’Esperia Palace Hotel di Zafferana Etnea, dove alle ore 20,00 sarà offerto un aperitivo a cura delle Associazioni Provinciali Siciliane e alle ore 21,00 si svolgerà una Cena di Gala. Si tratta di un momento importante, non soltanto dal punto di vista enogastronomico, ma anche di aggregazione per l’Unione, dato che durante la serata verranno premiati i vincitori dei concorsi svoltisi a Expo Food & Wine e saranno consegnati i prestigiosi Collegium Cocorum, alto riconoscimento per gli Chef italiani.

Intenso anche il programma della seconda giornata, martedì 1 dicembre. Alle ore 9,00 partenza da Zafferana per visitare alcune tra le più importanti cantine dell’Etna: Patria, Cottanera, Barone di Villagrande. Il pranzo, per le ore 13,00, si svolgerà nelle cantine Patria, a Passopisciaro – Castiglione di Sicilia, un pranzo all’insegna della tradizione e dell’innovazione, curato da giovani chef emergenti dell’Associazione Provinciale Cuochi Etnei.

Alle ore 16,00 i Cuochi Siciliani, rientrati all’Esperia Palace Hotel, inizieranno i lavori dell’Assemblea Straordinaria dei Delegati regionali Urcs.

“È un appuntamento importante per tutti i Cuochi Siciliani – afferma il presidente Urcs, Domenico Privitera – e desidero ringraziare Sief Italia e Alessandra Ambra per avere da subito messo a disposizione la 2^ edizione di Expo Food & Wine per iniziare i nostri lavori congressuali e siamo lieti di essere partners protagonisti della manifestazione. Avremo due giornate di grande confronto, di lavoro, di aggregazione e di riconoscimenti. Chiedo dunque a tutti gli Associati il massimo impegno e tutta la loro professionalità, come sono abituati a spenderla durante tutto l’anno, perché questo appuntamento segni definitivamente il passaggio dal recente passato ad un imminente e promettente futuro”.

                                                                                                                                                         L’Ufficio Stampa

(Dott. Antonio Iacona)

 

Share This Post!