Internazionali d’Italia 2015 a Marina di Carrara

Catania, Provincie - 26 Novembre 2015

 Medaglie d’oro e d’argento e tanti riconoscimenti per le squadre Senior e Junior dei Cuochi Etnei

Ad entusiasmare la giuria non sono state soltanto le loro realizzazioni culinarie, le loro ricette, la loro passione nel lavoro svolto. Ma sono state anche l’alta professionalità e l’eccellente preparazione, che sono elementi indispensabili per il mestiere di chef. Così anche quest’anno le squadre Senior e Junior dell’Associazione Provinciale Cuochi Etnei si sono distinte egregiamente nella nuova edizione degli Internazionali d’Italia, il campionato che anche per il 2015 ha riunito a Marina di Carrara le migliori squadre della Penisola.

Medaglia d’oro per la Senior nella competizione cucina calda a squadre; medaglia d’argento per la Junior competizione cucina calda a squadre; medaglia d’argento conquistata nella gara cucina calda individuale (street food) per Alessandro Di Blasi; medaglia di bronzo per Daniele Patanè nella gara individuale junior cucina calda e Mario Failla programma D2 cucina artistica senior.

Ed infine da segnalare le medaglie d’oro conquistate dai palermitani di adozione catanese Giovanni Cappello (programma D2 cucina artistica) e dal giovane pastry chef Luca Palmeri (appena 16 anni) nella gara individuale di pasticceria; per quest’ultimo, a fine gara, è arrivata la convocazione alle prossime selezioni di marzo organizzate dalla Nazionale Italiana Cuochi.

Un medagliere, insomma, di tutto rispetto quello che l’A.P.C.E. ha riportato in Sicilia, con grande soddisfazione del presidente dei Cuochi Etnei, Seby Sorbello: “La nostra fiducia nelle due squadre è stata ampiamente ripagata – ha commentato Sorbello, apprendendo i risultati ottenuti a Marina di Carrara – e siamo soprattutto appagati del fatto che i nostri cuochi, giovani e adulti, si siano distinti e siano stati apprezzati innanzitutto per la loro professionalità. I nostri ragazzi sanno che, a casa nostra come fuori dalla Sicilia, noi rappresentiamo il nostro territorio e siamo chiamati a farlo nel migliore dei modi. Sia con i turisti che con gli italiani. È il modo più genuino per presentare, a tavola e fuori di essa, la nostra Sicilia”.

 

La squadra junior dei Cuochi Etnei, allenata dal prof. Vincenzo Mannino, è stata formata da alunni provenienti dai tre Istituti alberghieri “Karol Wojtyla” di Catania, “Giovanni Falcone” di Giarre e “Rocco Chinnici” di Nicolosi; di fatti, da sempre, le scuole del territorio sono considerate il vivaio dove i giovani cuochi crescono, seguiti dai docenti e dai dirigenti scolastici. Il team manager della Nazionale Italiana Cuochi, Daniele Caldarulo, ha voluto congratularsi personalmente con il presidente Seby Sorbello per l’eccellente preparazione dei cuochi etnei e per l’ottima preparazione di cui può godere il vivaio di chef nel territorio catanese.

Cinque, invece, gli elementi che hanno costituito il team Senior nella competizione cucina calda a squadra: Simone Strano, Giovanni Cappello, Enrico Lavernier, Aldo Scollo e Alessandro Maugeri. Per ciò che riguarda Enrico Lavernier ed Aldo Scollo, componenti della Nazionale Italiana Cuochi, dopo la straordinaria esperienza vissuta ai mondiali di Lussemburgo nel novembre scorso, un altro successo di cui andare fieri. Tutti gli chef hanno fatto rientro in Sicilia consapevoli di avere rappresentato al meglio la loro terra.

Questi i componenti del team che ha partecipato agli Internazionali di cucina 2015

Vincenzo Mannino, Santino Tripoli, Fabio Fidotta, Cantarella Rosario, Gemellaro Giuseppe, Giovanni Cappello, Mario Failla, Simone Strano, Alessandro Maugeri, Enrico Lavernier, Aldo Scollo, Floriana Romeo, Melania Nicolosi, Federico Ruggeri, Riccardo Messina, Simona Pappalardo, Laura Taiani, Luca Leotta, Carlo Coronati, Francesco Iannuzzi, Filippo Galletta, Francesco Lazzara, Fernando Rathugamage, Alessandro Di Blasi, Daniele Patané e Luca Palmeri.

 

Condividi!